Lo Sport nel mondo antico e nella società moderna

 

 

Lo sport nel mondo antico e nella società moderna di [Ierardi, Mario]

Con il seguente piccolo saggio si vuole fornire un’ampia panoramica sullo sport nel mondo antico soprattutto in Grecia e Roma tenendo conto anche del coinvolgimento delle donne in diverse pratiche sportive tra cui anche i giochi gladiatori. L’attenzione poi si rivolge alla figura di Spartaco, ai ludi circensi e ad alcune strutture che li ospitavano. Ancora oggi sono di attualità le grandi manifestazioni di massa, la violenza negli stadi, gli illeciti sportivi, ecc e l’uomo si sente smarrito nei suoi valori che vanno recuperati secondo la morale cristiana per dare un vero senso alla pratica sportiva. Alla luce di questi eventi c’è forse da sottolineare quello che brillantemente sintetizzava Pio XII: “lo sport stesso acquista una maggiore dignità se viene letto secondo la visuale cristiana in quanto si spoglia da una concezione arida e materialista per elevarsi ad orizzonti illuminati da raggi di mistica luce”. Senza contare che certi atteggiamenti spinti all’eccesso non coinvolgono solo gli sportivi famosi, ma la società in generale in quanto:” La cura del corpo in chiave eccessiva, edonistica e narcisistica risulta un evidente caso di stoltezza, ma anche di cocenti delusioni non appena l’efficienza fisica comincia a declinare”. L’articolo è stato rivisto e aggiornato riportando numerose fonti dirette ed inserendo un‘appendice fotografica

VAI AL LIBRO

Precedente Arco di Tito Successivo I Trasteverini