Il Contrasto tra Romani e Parti

Il contrasto tra Romani e Parti per l'egemonia sull'Armenia di [Ierardi, Mario]

Con questo mio lavoro ho voluto porre in evidenza come la questione armena sia stata, in numerose occasioni, l’elemento destabilizzante del settore orientale determinando la nascita degli attriti tra i due popoli i quali, quando non riuscivano ad imporre diplomaticamente il loro predominio all’interno dello stato armeno (si pensi al perenne contrasto tra fazioni filo-romane e filo-partiche), ricorrevano a soluzioni di forza scatenando una guerra. Nel mio articolo ho utilizzato le varie testimonianze storiche, artistiche e letterarie per descrivere le campagne condotte contro i Parti da Crasso, Antonio, Tiberio, Corbulone, Traiano, Lucio Vero, Settimio Severo e Caracalla con particolare attenzione all’aspetto strategico e militare (riforma dell’armamento di epoca giulio-claudia). Essendo il mio primo articolo su questi eventi sono gradite eventuali segnalazioni per migliorarlo o ampliare la prospettiva sulle fonti storiche o storiografiche. Attualmente l’autore ha ampliato la prospettiva di questo articolo con un libro di recente pubblicazione: Romani, Bizantini, Parti e Persiani: Un secolare scontro di civiltà per l’egemonia sull’Armenia.

DISPONIBILE GRATIS IN ACCADEMIA EDU

VAI AL LIBRO IN AMAZON

Precedente L'Isola tiberina Successivo Cecilia Metella