Tommaso Landolfi

Decisi di scrivere questo saggio dopo aver letto alcuni scritti di Landofi, perchè l’autore risultava intrigante, ma ero anche desideroso di ampliare il campo dopo aver letto numerosi lavori di scrittori stranieri: tra questi cito Johhn Wyndaham, era uno dei miei preferiti, ma anche Ray Bradbury, Stanislaw Lem, Philip K Dick, ecc. Per quanto riguarda gli italiani avevo letto il ciclo “I nostri antenati” di Italo Calvino e subito mi resi conto che c’era un autore non molto conosciuto, ma degno di attenzione: Tommaso Landolfi

Fuori dall'ingrato mondo: Tommaso Landolfi scrittore di "fantascienza" di [Ierardi, Mario]

VAI AL SAGGIO

Precedente Il degrado di Roma antica Successivo Filmati Roma antica